Agritaly Ucraina 2021/2022

Agritaly Ucraina 2021/2022

Nasce il progetto Agritaly: piattaforma per l'esportazione e distribuzione di prodotti, attrezzature e servizi nei settori Agricoltura&Allevamento. L'iniziativa di CCIPU prevede un'azione di supporto, parzialmente finanziata dalla Camera, per la costituzione di una piattaforma operativa con base sia in Italia sia in Ucraina, al fine di commercializzare, esportare e distribuire i prodotti delle aziende aderenti. Le partecipanti potranno disporre di una struttura di vendita estera che gestirà l'intera filiera export, dalle pratiche doganali alle certificazioni. Dopo una prima fase di pianificazione, il programma prevede la costituzione della struttura Italia e della struttura estera, con il successivo avvio della promozione di Agritaly e la campagna vendite.

COMUNICATO STAMPA

La Camera di Commercio Italiana per l’Ucraina, operando ai sensi della legge n. 580, art. 22 del 29 dicembre 1993, è lieta di presentare Agritaly Ucraina 2021, programma che prevede la formazione di una piattaforma operativa che si occuperà di promozione, vendita ed esportazione di prodotti proposti dalle aziende appartenenti al settore Agricoltura&Allevamento.

Il progetto nasce con l’ambizione di realizzare una struttura per l’esportazione e distribuzione di prodotti, attrezzature e servizi. La piattaforma nel paese straniero sarà controllata direttamente dalle aziende produttrici italiane che aderiranno alla Sezione Consortile “Agritaly” coordinata dall’Ente camerale scrivente. 

Ogni azienda produttiva italiana potrà disporre di una vera e propria sede di vendita estera, condivisa con le altre imprese del settore, contando su una maggiore efficienza commerciale. Coloro che parteciperanno potranno godere dell’esclusiva di vendita di un loro prodotto in Ucraina, per la durata di un anno.

Le imprese interessate ad avviare il suddetto processo di internazionalizzazione potranno beneficiare di contributi a fondo perduto, stanziati in forma diretta dalla Camera di Commercio Italiana per l’Ucraina ed erogati in kind. L’ammontare in percentuale dei contributi concedibili a titolo di copertura degli importi necessari all’adesione al progetto è pari al 50% della spesa. L’accesso a tale sostegno economico sarà valutato da apposita commissione interna in relazione ad ogni singola azienda richiedente.

La Camera di Commercio Italiana per l’Ucraina nasce con lo scopo di supportare e concorrere allo sviluppo degli scambi commerciali e della cooperazione economica fra l’Italia e l’Ucraina. La Camera di Commercio Italiana Per l’Ucraina è registrata nell’albo governativo delle Camere di Commercio d’Italia, tenuto da UNIONCAMERE con la posizione №43, nella sezione «Camere Italo-estere e estere in Italia» e riconoscimento ufficiale del Ministero Per lo Sviluppo Economico. CCIPU ha sede sia in Italia a Torino e sia in Ucraina a Kiev. L’obiettivo di CCIPU è quello di assistere le aziende italiane durante i processi di internazionalizzazione e lo svolgimento di specifici servizi all’estero ma anche di consolidarne la presenza economica nel mercato ucraino.