Gli Ucraini possono viaggiare senza visti per 41 paesi

Gli Ucraini possono viaggiare senza visti per 41 paesi

Sono 41 i paesi in cui i cittadini ucraini possono ad ora viaggiare senza visto.

Nel 2014 anche Croazia e Romania sono entrati nella lista. Nel mese di Aprile una procedura semplificata per il rilascio dei visti è stata introdotta per la Bulgaria. Concessioni speciali sono poi state fatte per alcune categorie di cittadini ucraini con destinazione la Repubblica Ceca, il via libera è stato dato ai giovani fino ai 26 anni, e concessa l’esenzione dei pagamenti per la tassa di visto per l’esecuzione di più visti dell’area Schengen, a condizione che il periodo di soggiorno superi i 12 mesi.

Da maggio è inoltre possibile ottenere un visto multiplo della durata di un anno anche per la Polonia. I cittadini ucraini infatti oltre al visto turistico di breve durata possono richiedere presso gli uffici consolari ucraini dei visti validi per un doppio semestre.

Dal 1° Novembre 2014 abolite le tasse di visto per la Germania. È il sesto paese dell’Unione Europea dopo Polonia, Lituania, Lettonia, Estonia e Slovacchia a  richiedere il pagamento solo per la registrazione dei visti a lungo termine di durata superiore ai tre mesi.

Aumentato inoltre il periodo massimo di validità consentito ad alcuni cittadini ucraini, per gli uomini d’affari ad esempio passato da 5 a 10 anni.

Non necessitano del visto i cittadini ucraini con destinazione uno dei paesi dell'ex URSS, vale a dire la Russia, la Bielorussia, la Moldavia, Armenia, Azerbaigian, Georgia, Kazakistan, Kirghizistan, Tagikistan e Uzbekistan. Inoltre, non hanno bisogno di visto i cittadini ucraini che intendono andare in Montenegro, Macedonia, Albania, Bosnia-Erzegovina. Sette i paesi del Nord America in cui un cittadino ucraino può viaggiare senza visti, ovvero Giamaica, El Salvador, Panama, Nicaragua, Grenada, Guatemala, Antigua e Barbuda, e cinque i paesi del Sud America, ovvero Brasile, Argentina, Ecuador, Perù, Paraguay. Otto i paesi dell’Asia, ovvero Israele, Corea, Hong Kong, Malesia, Brunei, la Turchia, la Mongoliae la Palestina. In Africa liberi dal visto invece sono Swaziland, Seychelles e la Namibia. In Oceania l’esenzione è prevista per Palau, Micronesia e Samoa.