In evidenza

Fondo Sace-Simest 394

Fondo Sace-Simest 394

Dal 3 giugno è di nuovo possibile presentare domanda per accedere al Fondo 394 Sace/Simest, che sostiene la crescita delle imprese italiane all’estero.

Il Fondo è indirizzato a società di capitali con massimo 1.500 dipendenti e che nell’ultimo biennio abbiano realizzato all’estero almeno il 20% del proprio fatturato o almeno il 35% nell’ultimo anno.

Quest’anno, l’importo finanziabile a fondo perduto ammonta ad un massimo di 800.000 euro e non può superare il 40% del patrimonio netto dell’impresa. Oltre a un finanziamento a tasso agevolato pari al 10% del tasso di riferimento UE, pari allo 0,55%, fino al 30 giugno è possibile usufruire dell’esenzione dalla necessità di presentare garanzie. 

Con i finanziamenti per l’internazionalizzazione Simest le imprese possono coprire le spese per:

  • Patrimonializzazione – Finanziamento a tasso agevolato pari al 10% del tasso di riferimento UE (0,55%). Contributo a fondo perduto del 40%, finalizzato a rafforzare la solidità patrimoniale delle PMI italiane esportatrici, favorendone la competitività sui mercati esteri.
  • Partecipazione a fiere/mostre nei mercati UE ed extra UE – Finanziamento a tasso agevolato pari al 10% del tasso di riferimento UE. Contributo a fondo perduto massimo fino al 50%, per la partecipazione a fiere, mostre, missioni imprenditoriali/eventi promozionali e missioni di sistema, anche virtuali, volte a promuovere l’attività nei mercati esteri o in Italia. Il finanziamento copre il 100% delle spese ammissibili. L’importo massimo finanziabile è di 150mila per domanda e non può superare il 15% dei ricavi dell’ultimo esercizio.
  • Programmi di inserimento in mercati extra UE – Finanziamento a tasso agevolato pari al 10% del tasso di riferimento UE. Contributo a fondo perduto massimo fino al 50%, per programmi di inserimento prodotti o servizi in mercati esteri. L’importo del finanziamento va da un minimo di 50mila euro a un massimo di 4 milioni e non può superare il 25% dei ricavi medi, risultanti dagli ultimi due bilanci approvati e depositati.
  • Programmi per lo sviluppo e-commerce in paesi UE ed extra UE – Finanziamento a tasso agevolato pari al 10% del tasso di riferimento UE. Contributo a fondo perduto massimo fino al 50%, per lo sviluppo di soluzioni di e-commerce in Paesi UE ed extra UE. Il finanziamento copre il 100 % delle spese sostenute. L’importo del finanziamento va da un minimo di 25mila euro ad un massimo di 300mila euro per l’utilizzo di un market place fornito da soggetti terzi e 450mila euro per la realizzazione di una piattaforma propria. Non può superare il 15% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci approvati e depositati.
  • Inserimento temporaneo in azienda di Temporary Export Manager (TEM) – Finanziamento a tasso agevolato pari al 10% del tasso di riferimento UE. Contributo a fondo perduto massimo fino al 50%, per l’inserimento temporaneo in azienda di figure professionali specializzate e finalizzato alla promozione export verso Paesi esteri. Il finanziamento copre il 100 % delle spese sostenute. L’importo del finanziamento va da un minimo di 25mila euro a un massimo di 150mila e non può superare il 15% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi 2 bilanci approvati e depositati.
  • Studi di fattibilità – Finanziamento a tasso agevolato delle spese di personale, viaggi e soggiorni per la redazione di studi di fattibilità collegati a investimenti produttivi o commerciali in Paesi esteri. Il finanziamento può coprire fino al 100% dell’importo delle spese preventivate, fino al 15% del fatturato medio dell’ultimo biennio. L’importo massimo finanziabile è di € 200.000 per studi collegati a investimenti commerciali e € 350.000 per studi collegati a investimenti produttivi. La durata del finanziamento è di 4 anni, di cui 12 mesi di preammortamento.
  • Programmi di assistenza tecnica – Finanziamento dellaformazione del personale in loco nelle iniziative di investimento in Paesi esteri (la formazione deve essere effettuata dopo la realizzazione dell’investimento, che non deve essere antecedente di 12 mesi alla data di presentazione della domanda) e dell’assistenza post-vendita collegata a un contratto di fornitura.

I benefici di cui godono le imprese che fanno richiesta del fondo sono:

  • Tasso agevolato pari al 10% del tasso di riferimento UE (con limite a zero)
  • Possibilità di promuovere con migliore efficacia i propri prodotti
  • Valutazione preliminare delle opportunità offerte da un mercato
  • Formazione del personale locale collegato ad un investimento estero

Tuttavia, a seguito del massiccio afflusso di domande in relazione all’attuale disponibilità delle risorse finanziarie, in data odierna 4 giugno 2021 è stata temporaneamente sospesa l’attività di nuova prenotazione per l’accesso al Portale dei Finanziamenti agevolati per l’internazionalizzazione SIMEST (Fondo 394/81). Ad ogni modo, sarà garantita anche agli utenti con prenotazione valida la possibilità – nella misura consentita dalle risorse finanziarie disponibili – di accedere al Portale per finalizzare la domanda di finanziamento.

Per maggiori informazioni compila il form, per partecipare clicca qui.