Il Gabinetto dei Ministri d’Ucraina ha prolungato la quarantena fino al 22 giugno, sarà un soft lockdown

 |

Il Governo in Ucraina ha deciso di estendere la quarantena a causa della pandemia da coronavirus fino al 22 giugno, ma sarà un soft lock-down. Ciò vorrà dire che ogni regione potrà autonomamente decidere delle misure da destinare al proprio territorio. Tale decisione è stata approvata oggi durante la seduta del Gabinetto dei Ministri d’Ucraina.

Secondo il Ministro della Salute Maksim Stepanov, l’introduzione di una quarantena a misura di regione rispondere più adeguatamente all’emergenza. “Il processo avrà 5 step principali della durata di 10 giorni ciascuno. Adesso non siamo che all’inizio, dal 22 maggio entreremo nella Fase 2” ha ricordato Stapanov.

La delibera del Gabinetto dei Ministri verrà depositata nella giornata di domani.

Dal 22 maggio sarà di nuovo operativo il traporto urbano e interurbano, apriranno gli alberghi (ad eccezione degli ostelli), potranno tenersi inoltre eventi sportivi e gare (purchè non si superino le 100 persone e che non ci sia il pubblico). Al via anche le funzioni religiose.

“A Kiev metro operativa dal 25 maggio” – ha comunicato il sindaco della città di Kiev l’altro ieri.