L’Ucraina dice addio ai sacchetti di plastica: una legge li proibisce dal 2020

Dall’Ucraina una buona notizia per l’ambiente: un disegno di legge prevede che tutti i sacchetti di plastica saranno banditi a partire dal 2020! Rimangono, invece, quelli ultraleggeri utilizzati come imballaggio primario per pesce, carne e prodotti sfusi.

La legge – che stabilisce la procedura per le azioni degli enti statali e delle persone autorizzate in questo campo - entrerà in vigore a partire dal 1 gennaio 2020 con alcune eccezioni. Alle strutture di vendita al dettaglio è consentita la vendita di sacchetti di plastica biodegradabili e sacchetti di plastica ultraleggeri larghi fino a 225 mm (senza pieghe laterali), fino a 345 mm di profondità (comprese le pieghe laterali), lunghi fino a 450 mm (comprese le maniglie) destinati all'imballaggio e (o) il trasporto di pesce e carne freschi e dei loro prodotti, nonché di prodotti sfusi, ghiaccio.                                                                                     

Dal 1 gennaio 2021 La vendita di sacchetti di plastica ultraleggeri e leggeri che non soddisfano tali requisiti, così come i sacchetti di plastica oxo-pieghevoli, sarà vietata anche negli esercizi all'ingrosso e nelle strutture ricettive.  La legge definisce misure legali e organizzative per ridurre la quantità di rifiuti di plastica riducendo l'uso di sacchetti di plastica e stabilisce la procedura per le azioni degli enti statali e delle persone autorizzate in questo campo.                                           

Questo è quanto si apprende dalla fonte legislativa ucraina Ligazakov.ua: http://search.ligazakon.ua/l_doc2.nsf/link1/JH7C31BA.html