Ucraina: in rialzo il commercio al dettaglio

 |

Secondo le stime del Servizio Statale di Statistica Ucraino, il fatturato delle imprese coinvolte nel commercio al dettaglio (persone giuridiche) ha visto un balzo in avanti nel corso del primo semestre del 2019. Infatti, a fine giugno il fatturato semestrale delle aziende del settore ammontava a 363,8 miliardi di UAH (12,62 miliardi di €), in aumento del 17,9% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

In testa, in termini di fatturato totale, spicca la città di Kiev con 93,8 miliardi di UAH (3,25 miliardi di €), seguita dalla regione diDnipropetrovsk con 47,1 miliardi di UAH (1,63 miliardi di €), dalla regione di Kharkiv con 38,1 miliardi di UAH (1,32 miliardi di €) e dalla regione di Odessa, con 37,9 miliardi di UAH (1,31 miliardi di €).

Le performance peggiori sono state registrate nelle regioni di Luhansk, con 4,6 miliardi di UAH (159 milioni di €), Chernivtsi, con 7,1 miliardi di UAH (246 milioni di €) e Ternopil, con 7,3 miliardi di UAH (253 milioni di €).

Il fatturato totale delle imprese del comparto nel primo semestre del 2018 ammontava a 308,46 miliardi di UAH (10,7 miliardi di €), in aumento del 18,2% rispetto alla prima metà del 2017.

Tuttavia, i dati forniti non tengono conto del fatturato al dettaglio dei singoli imprenditori, nonché dei territori temporaneamente occupati della Repubblica autonoma di Crimea, della città di Sebastopoli e di parte dei territori occupati nelle regioni di Donetsk e Luhansk.