Ucraina al primo posto nella crescita delle importazioni agroalimentari UE

Nel maggio 2019, l'Ucraina si è classificata al primo posto in termini di crescita delle esportazioni agricole verso i paesi dell'UE. La Commissione europea ha pubblicato i dati pertinenti nella relazione "Monitoraggio del commercio agroalimentare dell'UE: sviluppo fino a maggio 2019".

Secondo il rapporto, gli Stati Uniti e l'Ucraina hanno assorbito la maggior parte della crescita delle importazioni agroalimentari dell'UE. Da giugno 2018 a maggio 2019, le importazioni agroalimentari da paesi terzi hanno raggiunto quota 118,8 miliardi di €, registrando un aumento del 3,2% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. I principali paesi di provenienza delle importazioni di prodotti agroalimentari diretti in UE negli ultimi 12 mesi sono stati gli Stati Uniti (13 miliardi di €), il Brasile (11,7 miliardi di €), seguiti dall'Ucraina (6,5 miliardi di €) e dalla Cina (6 miliardi di €).

Su base annua, il valore delle importazioni agroalimentari (dati in miliardi di €, variazione%) ha continuato a crescere in modo particolarmente marcato dagli Stati Uniti (+2,4, + 23%) e dall'Ucraina (+1,1, + 20%). Il valore delle importazioni agroalimentari dell'UE di maggio 2019 rispetto al maggio dell’anno precedente ha registrato i dati migliori per quanto riguarda Ucraina, Cina, Stati Uniti e Argentina.