Le Uova più colorate: Tradizioni della Pasqua Ucraina

 La Pasqua è una delle più importanti festività del paese ed è ricca di tradizioni uniche. Infatti, la parola Pasqua in Ucraino è Velikden, che significa ‘’Grande Giorno’’. La ricorrenza ha la stessa origine delle altre tradizioni cristiane, ma segue le norme della religione e calendario ortodossi. Quest’anno appunto verrà celebrata il 28 di aprile, invece del 21. È preceduta da un lungo periodo di digiuno che viene spesso osservato.

Il cibo è una parte importante delle celebrazioni e viene preparato alcuni giorni prima. I piatti che predominano la scena sono principalmente tre: Paska, Krashanky e Pysanka. La Paska è un dolce cilindrico che viene realizzato con farina di grano e adornato in cima con glassa e decorazioni. Le decorazioni possono variare dal segno della croce al tryhver, un albero antico. La preparazione del dolce ha un aspetto cerimoniale in quanto chi cucina il dolce non puó assaggiarne la pasta prima che questo venga benedetto. Krashanky e Pysanka sono delle uova che vengono dipinte. La principale differenza è quella che i Karansky sono bolliti mentre i Pysanka sono uova crude. Inoltre i Pysanka presentano motivi molto più dettagliati.

A parte le tradizioni culinarie vi sono altre usanze importanti durante le celebrazioni di Pasqua. Una è quella di decorare la casa con rami di salice invece che con fronde di palma. Quest’usanza discende dalla cultura pagana pre-cristiana. Un altro aspetto fondamentale delle celebrazioni è la messa di Pasqua, che viene celebrata dal mattino. Durante la messa i credenti portano cestini di pasqua con i cibi prima menzionati e candele. Come in altre tradizioni, la messa è preceduta dalla quaresima che viene osservata da molti. Durante questa giornata invece che dei classici saluti le persone useranno il detto ‘’Kristos Voskres’’(Cristo è risorto).

Infine, la giornata comprende un pasto comune che inizia rigorosamente dalla Paska. Tutte queste tradizioni rendono la Pasqua ucraina una festivita’ unica e da scoprire.