Le aziende ucraine sul mercato europeo superano quota 10.000

 |

Anche nel mese di luglio, in Ucraina si respira un clima di pieno ottimismo circa le condizioni attuali e le variazioni tendenziali dell’economia interna.

Oltre ai dati incoraggianti della bilancia commerciale e degli investimenti diretti provenienti dall’estero di cui i è ampiamente parlato nell’editoriale di giugno, infatti, sembra che l'Ucraina stia ulteriormente aumentando le sinergie e gli scambi con l'Unione Europea.

A rivelarlo, tramite un post sulla sua pagina Facebook, è niente meno che il Primo Ministro Volodymyr Groysman, così entusiasta della notizia da pubblicarla in un giorno festivo, domenica 29 luglio.

"L'Unione europea - ha commentato il Premier - è il mercato numero uno per le esportazioni ucraine, e stiamo aumentando con fiducia il commercio reciproco: più di 10.000 società ucraine operano già nel mercato europeo".

Insomma, sembra che Kiev punti sempre più verso Occidente, rivolgendosi con crescente entusiasmo ai paesi del vecchio continente. Bruxelles, per il momento, resta alla finestra, ma sembrano ormai chiari i messaggi provenienti dai vertici del governo ucraino, sempre più bramoso di entrare a far parte, in un prossimo futuro, della grande famiglia UE.