L’Ucraina punta sulle attrezzature agricole

 |

Come è noto, gran parte dell’economia ucraina ruota sul settore primario, che perciò rappresenta un business strategico per l’intero sistema paese. Ciò considerato, risultano ancora più importanti e significative le dichiarazioni del Primo Ministro ucraino Volodymyr Groysman, da sempre interessato al mondo rurale e al relativo sviluppo. Tramite un breve post su Facebook, il capo del governo ha presentato un importante programma di riforme, che trova il suo punto focale nel sostegno alla produzione domestica di attrezzature agricole.

La manovra, che secondo lo stesso Groysman sarà espressione di una strategia win-win (ossia vantaggiosa per tutti), comporterà un sacrificio economico di 1 miliardo di grivne, necessarie a coprire circa il 25% del costo sostenuto dagli agricoltori che acquisteranno tali attrezzature.

"Tutti vincono. Gli agricoltori, che acquistano le attrezzature necessarie a costi ridotti e che di conseguenza liberano fondi per lo sviluppo, e i costruttori di macchine, che hanno molti nuovi ordini", si legge nella nota.

La volontà di smantellare le vecchie ed inefficienti attrezzature domestiche, insomma, rappresenta una svolta per il governo ucraino, che per il 2018 raddoppierà il budget per il progetto rispetto al 2017. Un deciso passo avanti in ottica di lungo periodo che sembra confermare la volontà delle istituzioni di implementare e migliorare i mezzi di produzione di un comparto, quello agricolo, che ad oggi sembra tutt’altro che sorpassato.