Una centrale solare a Chernobyl

Un progetto di speranza e di consapevolezza nasce dalle ceneri del disastro ambientale più tragico della storia dell'umanità. Le autorità ucraine intendono infatti convertire quel che resta della centrale nucleare di Chernobyl nella più grande centrale solare del mondo.  

Nelle prossime settimane, infatti, verrà inaugurata una centrale elettrica solare a soli 100 metri dalla zona contaminata. Per implementare il progetto, l’Ucraina sta cercando di attirare investitori stranieri che possano impiegare i propri capitali.

Questo progetto ha grandi vantaggi. Innanzitutto, vale la pena ricordare che la produzione di energia rinnovabile in questa zona è economica e abbondante, poiché l'intensità della luce solare che riceve è simile a quella della Germania meridionale, uno dei maggiori produttori di energia solare del mondo.

Il dato è convincente: l'Ucraina sottolinea che questo impianto potrebbe generare 1.000 MW di energia solare e 400 MW di altri tipi di energia.