Fondo Ucraino per l'Efficienza energetica: aggiornamenti

Hennadiy Zubko, Vice Primo Ministro e Ministro per lo sviluppo regionale, ha dichiarato che l'Ucraina e l'Unione europea sono nella fase finale in riferimento alla firma dell'accordo sul co finanziamento del Fondo Ucraino per l'Efficienza Energetica per un importo di 100 milioni di euro che verranno suddivise in due tranche: 50 milioni di euro per finanziare misure di efficienza energetica nel 2018 e altri 50 milioni di euro nel 2019.

Secondo Zubko, i parametri di riferimento per un'ulteriore collaborazione con l'Unione Europea sono la selezione dei leader e dei membri del consiglio che sorvegliano l'andamento del fondo, la creazione dei sistemi informatici necessari come ad esempio i registri di audit energetici, i certificati di efficienza energetica, il monitoraggio dei risultati delle misure attuate per l'efficienza energetica, nonché una piattaforma pubblica per la fornitura di audit energetico, che garantirà la trasparenza e l'apertura di tutte le procedure del programma di lavoro del fondo.

Secondo le previsioni del governo, dopo 3-5 anni dalla messa in atto del Fondo, il Paese sarà in grado di risparmiare 1,5 miliardi di metri cubi di gas all'anno grazie ad un impiego più efficiente del carburante. Allo stesso tempo, il lancio di nuovi prodotti industriali basati sulle più recenti tecnologie dovrebbe creare all'incirca 75.000 nuovi posti di lavoro.