Torino: aumentano i ristoranti e il turismo

 |


Torino ha registrato, nel secondo trimestre del 2015, un incremento delle imprese legate al turismo, con 111 attività avviate.

Un tasso di crescita, che è quasi il doppio rispetto a quello registrato dall'intera Regione. Lo sanno bene gli imprenditori che hanno scelto di aprire ristoranti e alberghi nel capoluogo piemontese.

Maggiori difficoltà ancora per i bar e le caffetterie, che la crisi ha messo a dura prova: dal 2010 a oggi i consumi sono dimuiti dell'8,5%.

Sono crollate le colazioni e i consumi della pausa pranzo perchè i lavoratori preferiscono portarsi il pasto da casa.

Di fatto il volume d'affari è sceso del 18% con un calo della spesa media del 13%: sono 11, le caffetterie che, negli ultimi tre mesi, hanno chiuso le serrande.

Stefano Papini, presidente di Confesercenti conferma: “Purtroppo rimane il piccolo neo riguardante i bar, ancora in dimuzione. Anche il trend di Torino e Piemonte, pur positivo, si attesta al di sotto della media nazionale, che registra un incremento medio del 2 per cento".

Anche se le difficoltà non sono certo finite, assicura il Presidente, è comunque un segnale positivo, che non accadeva da tempo e che non possiamo sottovalutare.