Perché CCIPU < indietro

Le grandi aziende certamente non trovano difficolta nell’individuare nuovi territori ancora economicamente inesplorati ed analizzare differenti mercati alternativi; non semplice e invece la stessa ricerca per le piccole e medie imprese che si trovano ad affrontare problematiche sulla lingua, i costi ingenti, le norme troppo differenti da quelle usuali e la burocrazia locale che quasi sempre si muove involontariamente contro i buoni propositi.

A livello governativo vengono di norma coinvolte le grosse realta, mentre le singole regioni di norma si propongono negli altri Stati su territori troppo circoscritti, appoggiandosi a contatti molte volte addirittura casuali.
Su suggerimento di imprenditori italiani ed esteri, come pure i rappresentanti delle singole Camere di Commercio Regionali di alcuni paesi stranieri, nasce la Camera di Commercio Italiana per l'Ucraina, organizzazione che si propone come missione primaria l’assistenza a tutte le istituzioni ed imprese, ma principalmente alle piccole e medie realta aziendali che da sole dovrebbero sostenere costi troppo elevati anche solo per una prima valutazione del mercato.


Con una serie di punti di studio ed osservazione, CCIPU mette la sua struttura a disposizione di qualunque istituzione pubblica e/o impresa privata, che intenda in qualche modo intraprendere o incrementare scambi di qualunque genere o natura con l'Ucraina.

Dove intraprendere?

    Mercati evoluti (Europa occidentale, Stati Uniti, Canada, Australia, Giappone)
    Mercati Poveri (Asia, Africa, Sud e centro America, Medio Oriente)
    Mercati emergenti (Ucraina, Georgia, Costa d'Avorio, Senegal, Viet Nam, India ed altri)

Si intende per mercati emergenti quegli Stati usciti dalla fascia dei paesi considerati "a rischio" sociale e politico, con un ceto medio in espansione e pronti ad assorbire una parte rilevante dell'offerta pionieristica dei mercati piu evoluti, con quindi potenziale d'acquisto sufficiente.

Nei mercati evoluti l'offerta e simile, o molto spesso maggiore rispetto alla richiesta, dando origine ad un blocco imprenditoriale insormontabile. Nei mercati poveri e possibile solo produrre a basso costo, originando una successiva crisi delle aziende che continuano a produrre in casa e quindi una inevitabile crisi del paese. Nei mercati emergenti si opera per la vendita del proprio prodotto senza dover affrontare una "guerra dei prezzi" data la non eccessiva concorrenza e contribuendo alla crescita del paese, che crescendo aumentera la propria capacita di assorbile nuova offerta.

Esempio classico di questa situazione pluri-opportunitaria e l'Ucraina, che al momento rappresenta una delle migliori opportunita per gli imprenditori europei.